Tutte le novità del mondo creativo e della produzione pubblicitaria nel blog di Abc Production

The Point Newsletter

Sed ut perspiciatis unde omnis iste natus error.

Follow Point

Begin typing your search above and press return to search. Press Esc to cancel.
  /  Advertising   /  Cosa ci è piaciuto e divertito a Cannes Lions 2018

Cosa ci è piaciuto e divertito a Cannes Lions 2018

Si è da poco concluso Cannes Lions 2018, il Festival più prestigioso dell’anno dedicato al mondo dell’advertising. I premi assegnati sono stati molti e nella maggior parte dei casi anche meritatissimi. Il mondo della creatività nell’ambito della comunicazione non sembra subire crisi, anzi, si può dire che rappresenti uno dei settori più interessanti tanto da essere testimone e attore di nuovi trend, nuove dinamiche comunicative e, soprattutto, sensibile alle nuove emergenze. Non stupisce per nulla, infatti, che molte delle campagne e iniziative marketing si siano mosse sul terreno comune di una politica, sempre meno inclusiva e sempre meno attenta alla diversità e ai grandi temi legati alla salute.

Grand Prix categoria Print and Publishing

Budweiser si è aggiudicato il Grand Prix 2018 per la campagna outdoor Tagwords, dell’agenzia Africa São Paulo, basata su un’idea tanto semplice quanto originale.
La celebre birra è certamente una delle più legate al mondo della musica e lo provano le migliaia di fotografie di celebrità della musica internazionale ritratte con una Budweiser in mano. Da Jimi Hendrix a Mick Jagger, dai Beatles a Sex Pistols e moltissimi altri. La dura legge sui diritti d’immagine però non permette di utilizzare queste fotografie per una campagna, quindi che fare? Semplice! Basta suggerire ai consumatori le parole da cercare tramite una semplice ricerca per immagini Google e il gioco è fatto.

Gold Lion categoria Excellence in Mobile Campaign & Messaging

Il mercato degli snack per cani è piuttosto saturo e la clientela sempre più distratta. Ecco perché Pedigree, invece di insistere sulle proprietà del celebre prodotto per l’igiene dentale dei cani, ha puntato tutto sul desideri social dei loro padroni. Ha quindi sviluppato un accessorio per smartphone per attirare l’attenzione dei cani e poter scattare selfie senza fare i contorsionisti o dover immobilizzare il povero cane. All’accessorio è abbinata un’app che permette di ridicolizzare – ops – creare immagini buffe utilizzando la tecnologia del riconoscimento facciale.

Gold Lion categoria Use of Events & Stunts

In un momento sociale e culturale in cui i potenti parlano di costruire muri per fermare i flussi migratori, il supermercato tedesco Edeka ha pensato di creare una campagna in stile candid camera in cui i clienti si sono ritrovati a vagare tra scaffali praticamente vuoti perché privi di tutti i prodotti non tedeschi. Il concetto dietro The most German Supermarket è quello di far comprendere, soprattutto ai meno consapevoli, cosa vuol dire una società senza diversità.

Gold Lion categoria Corporate Social Responsibility (CSR) / Corporate Image

“Essa coca è fanta” è una classica espressione Brasiliana usata per definire un omosessuale. Da questa espressione discriminatoria nasce la campagna Coca Cola a supporto dei diritti LGBT , lanciata nel giorno internazionale per i diritti dei gay. Dato che la Fanta è sotto il marchio Coca Cola, non c’è stata nessuna difficoltà a creare un’edizione limitata di Fanta con l’etichetta della Coca Coca e la dicitura “This Coke is a Fanta, so what?” (ovvero: Questa Coca è una Fanta, che problema c’è?). Un esempio di merchandise a sostegno dei diritti di chi ancora in troppe parti del mondo è discriminato e perseguitato.

Gold Lion categoria Health and Wellness e per Brand Experience & Activation Lions

Carrefour, nota catena di supermarket francese, ha vinto diversi premi con questa campagna multicanale dedicata alla biodiversità in cui Carrefour si è messo in prima linea pubblicizzando e commercializzando apertamente frutta e verdura vietata dalla legge perché nata da sementi non approvate, abbinando alla vendita anche una campagna informativa sull’importanza della biodiversità. Il premio più grande però è stato sicuramente l’aver portato a ridiscutere la legge sul divieto dell’utilizzo di semi non approvati dall’Unione Europea per l’agricoltura. Una presa di posizione forte e importante che ha portato all’abrogazione del divieto e alla conquista da parte degli agricoltori di un diritto che permette la conservazione delle biodiversità così importanti per il pianeta, per la salute e per il palato.