Tutte le novità del mondo creativo e della produzione pubblicitaria nel blog di Abc Production

The Point Newsletter

Sed ut perspiciatis unde omnis iste natus error.

Follow Point

Begin typing your search above and press return to search. Press Esc to cancel.
  /  Inspiration   /  Lo spot norvegese sulle differenze di salario tra uomo e donna

Lo spot norvegese sulle differenze di salario tra uomo e donna

Nel mondo del lavoro gli uomini sono pagati più delle donne e succede anche nei paesi socialmente ed economicamente più avanzati come la Norvegia dove, ad esempio, le donne che lavorano nel settore finanziario guadagnano in media il 20% in meno dei loro colleghi uomini che fanno lo stesso lavoro.

In occasione dell’8 marzo, giorno in cui in tutto il mondo si celebrano le donne, l’agenzia di comunicazione Morgenstern, incaricata dall’Unione Norvegese degli Operatori della Finanza (Finansforbundet), ha ideato una bellissima campagna che in poco tempo è diventata virale, superando i confini norvegesi.

Unequal pay is unacceptable in the eyes of children. Why do we accept this as adults? from MORGENSTERN on Vimeo.

L’agenzia ha avuto l’idea di filmare le reazioni dei bambini di fronte a una visibile differenza di ricompensa tra maschi e femmine alla fine di un gioco in cui veniva loro chiesto di raccogliere più palline possibile in un tempo dato. A tutti è stata promessa una lauta ricompensa in caramelle.

I bambini erano stati divisi in coppie composte di una femmina e un maschio che, una per volta, erano chiamate a portare a termine la missione “raccolta palline”.

Tutto era estremamente giocoso e divertente fino a quando, alla fine del gioco, il bambino veniva premiato con una quantità di caramelle ben più cospicua di quello dato alla bambina, nonostante entrambi avessero portato a termine con successo il compito affidato. Alla vista della disparità le reazioni sono state diverse, ma tutte accomunate da incredulità e senso di ingiustizia sia da parte dei maschi che delle femmine.

Una campagna di successo che ha molto da insegnare nel campo delle pubblicità progresso.